Categorie
Comunicato stampa

Diritti al Futuro per un’ex-pescheria libera, aperta e di tutti.

Uno degli ultimi atti dell’attuale amministrazione comunale è stato l’approvazione dei lavori di riqualificazione dei locali dell’ex-pescheria del Foro Annonario. Il progetto punta a migliorare e ristrutturare un piccolo gioiello del nostro centro storico, uno dei pochi luoghi rimasti di libera aggregazione e socialità, ma anche potenziale luogo di promozione turistica, enogastronomica e artigianale, nonché area viva di commerci e fiere e, soprattutto, spazio da destinare alla cultura e alle espressioni artistiche della nostra città. Diritti al Futuro si è fortemente battuto affinché il progetto di ristrutturazione e di destinazione fosse un piano aperto, libero e inclusivo, un progetto destinato alla città e soprattutto ai suoi giovani.

 

Di fronte ai “sogni” (o incubi) repressivi di una destra senigalliese sempre alla ricerca di nemici, muri da innalzare e facili soluzioni di facciata o ai proclami “law&order” di politici dell’ultima ora o a progetti esclusivi di gentrificazione di pseudo ambientalisti, Diritti al Futuro ha combattuto affinché l’amministrazione di centrosinistra varasse un piano aperto, ampio e condiviso: i locali dell’ex-pescheria saranno ristrutturati, ripuliti e ritinteggiati, verrà affissa una nuova rete antivolatili e una nuova illuminazione; lungo il colonnato verranno apposte vetrate trasparenti e con infissi poco visibili e in armonia con la struttura, mentre i due ingressi verranno lasciati sempre aperti per il libero utilizzo da parte di tutta la cittadinanza e dei nostri ospiti, come luogo centrale di socialità e ritrovo, e verranno brevemente chiusi solo in occasioni di eventi culturali, commerciali o turistici che lo richiedano. L’ex-pescheria, riqualificata, libera e di tutti dovrà poi diventare la casa dei giovani e della cultura: la prossima amministrazione dovrà impegnarsi affinché, oltre a eventi promozionali, commerciali e turistici, questi locali siano il ritrovo di mostre, concerti ed esposizioni, soprattutto delle tante associazioni sportive e giovanili del nostro territorio, impegnandosi per la concessione gratuita di questi spazi. Il centro-sinistra (quello vero) e Fabrizio Volpini credono in questo progetto aperto e inclusivo e il voto a Diritti al Futuro sarà garanzia di questo e lotta contro muri, chiusure e repressioni.

Foto di Luca Conti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.