Categorie
Consiglio comunale Evento

Chi non festeggia ha perso, e voi non volete festeggiare.

Pubblichiamo la risposta integrale del consigliere Enrico Pergolesi alla Mozione Bernardini circa i fatti accaduti il 25 aprile 2021, presentata durante il consiglio comunale del 14 maggio.

“Illazioni, protervia, arroganza e tanta, tanta invidia. 
Ecco il contenuto di questa mozione paradossale. Non perderò tempo perciò a smontare le vostre ipotesi fantasiose, sarebbe inutile. 

25 Aprile, chi non festeggia ha perso. 
Questo era lo striscione principale che campeggiava in Piazza Roma il 25 Aprile. E chi era li festeggiava. Non faceva altro. 

Io in quel giorno tra i tanti volti che ho visto in quella piazza ho visto solo sorrisi e gioia, e chi sorride non sta odiando. È impossibile odiare e sorridere al tempo stesso. 

Voi fossilizzatevi pure su uno striscione a latere, fatevi tutte le vostre elucubrazioni mentali, cercate pure il cavillo, ma non c’eravate. Sapete come si chiama questa? Invidia. Solo invidia. Allora io potrei anche star qui mezz’ora a spiegarvi un sacco di cose, sull’indipendenza e la non subalternità della Scuola di Pace, sul perché gli scout erano in piazza… ma con questo atteggiamento che state dimostrando non servirebbe. 

Categorie
Comunicato stampa Evento

La più grande furbizia di Satana è far credere di non esistere.

Così scriveva Monsignor Ravasi, ed è questo che mi sento di rispondere alla nostra maggioranza.

È imbarazzante per loro voler uscire con un articolo di quel tenore. E dispiace, davvero, che a condividerlo siano anche tanti esponenti di maggioranza che stimo e che, in alcuni casi, erano giustamente in piazza con noi domenica 25 Aprile.

Non siamo misogini, non siamo negazionisti e il fascismo è morto settant’anni fa, dicono.

Se vanno bene le prime due affermazioni, forse, la terza è certamente una semplice perifrasi, una smentita che non smentisce, oltre ad essere concettualmente sbagliata.

Categorie
Comunicato stampa Consiglio comunale Evento

Difendiamo il Movimento delle Donne contro i Fascismi da chi odia le donne

“Uomini che odiano le donne” è stato un fenomeno editoriale e cinematografico di almeno un decennio fa, i cui protagonisti sono un giornalista che conduce, nella apparentemente tranquilla Scandinavia, un’indagine dai risvolti sempre più inquietanti, nella quale i personaggi maschili sono sovente misogini e violenti e la protagonista femminile, Lisbeth Salander, hacker solitaria e borderline, di acutissimo ingegno, dal passato complesso, emerge con la grandezza di chi ha vissuto sulle spalle troppi abusi. Insomma un’eroina pericolosa, quasi come le nostre amiche del Movimento Donne Contro i Fascismi

L’antefatto: la manifestazione regolarmente autorizzata il 27 febbraio in piazza Roma alle ore 17.

Categorie
Comunicato stampa Evento

8 marzo 2021- La difficile sfida delle giovani donne

 “Giornata internazionale della Donna, non una festa, ma un’occasione di riflessione” come scrive Wikipedia aggiungendo che “La Giornata internazionale dei diritti della donna ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in molte parti del mondo”.

Categorie
Evento

194. Indietro non si torna! Noi ci siamo

Tante, tante, molte di più di 194 le donne che hanno partecipato oggi ad Ancona alla manifestazione 194. Indietro non si torna! organizzata da Altra Idea di Città e da altre forze politiche di sinistra, cui anche noi abbiamo aderito.

Categorie
Evento

Evento: La scuola di fronte alla riapertura tra problemi e possibili risposte

Mercoledi 26 agosto, ore 21, Bar Angela, in via Carducci 33 a Senigallia.

L’associazione “Diritti al Futuro”, un progetto culturale e politico ambientalista e di sinistra a servizio della comunità, che lavora con impegno civile e collettivo da oltre dieci anni a questa parte in modo continuativo, e  sostiene con la lista dei suoi candidati consiglieri il candidato sindaco Fabrizio Volpini, nel porre al centro delle diverse manifestazioni le grandi emergenze dei nostri tempi,  quella ambientale, quella sociale ed economica e quella culturale, promuove due  eventi pubblici, di cui il primo  intitolato “LA SCUOLA DI FRONTE ALLA RIAPERTURA TRA PROBLEMI E POSSIBILI RISPOSTE” incentrato sul tema dell’educazione al tempo della Pandemia e sull’impatto che distanziamento sociale e didattica a distanza hanno avuto e avranno sui più giovani.  

In questo primo appuntamento, che si terrà mercoledì 26 Agosto alle ore 21, presso il Bar Angela in via Carducci 33, verranno analizzate alcune questioni, tra cui le diverse modalità didattiche possibili da mettere  in campo (Simone Ceresoni), l’impatto della didattica a distanza e del distanziamento sociale sulla dimensione psicologica dei bambini e degli adolescenti (dott. Lorenzo Brocchini), la testimonianza di alunni e genitori (Alessandro Di Paola e Marco Scaloni), l’indagine statistica “la Scuola a Casa” condotta su 326 famiglie senigalliesi sull’impatto del  Covid nel tempo libero degli scolari, sulle difficoltà incontrate e sulla percezione del futuro della scuola (Alberto Di Capua) e le opportunità legate all’impiego dei percettori del Reddito di cittadinanza a supporto  di attività e servizi che le scuola dovranno implementare (Beatrice Brighenti).  I diversi interventi saranno coordinati da Patrizia Pasquali. Alla serata interverrà Fabrizio Volpini, candidato sindaco per la coalizione di centrosinistra.

Nel successivo appuntamento del  4 settembre alle ore 18 accoglieremo il prof. Giuseppe Campagnoli e la prof.ssa Marina Boscaino che dialogheranno sulle nuove prospettive e su una nuova visione della scuola, sia nella architettura degli spazi fisici sia in relazione alla comunità,  nell’ottica di un processo di cittadinanzattiva e di inclusione con il territorio. 

La cittadinanza, docenti, genitori, alunni ed operatori dell’ambito educativo sono invitati a partecipare.

Il retro della cartolina dell'evento, con le indicazioni sul programma della serata descritto in questo articolo
Categorie
Evento

Ius culturae: la rete di associazioni Senigallia per la cittadinanza

La rete di associazioni Senigallia per la cittadinanza sostiene l’urgenza dell’approvazione della legge da parte del parlamento italiano che dia la piena cittadinanza alle bambine e ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi di origine straniera, nati in Italia o giunti nel nostro Paese prima del dodicesimo anno di età e che abbiano frequentato regolarmente la scuola per almeno cinque anni e abbiano completato un ciclo di istruzione.

Per saperne di più partecipa all’iniziativa.

Categorie
Evento

Partecipiamo a “La città che vogliamo”

Il 20 Ottobre sì è svolta nella scuola Marchetti la riunione di “La città che vogliamo” , organizzata dalla Diocesi di Senigallia, è la seconda diocesi che organizza a livello nazionale dopo le 6 volte di Altamura. Questa vuole essere una esperienza partecipativa dal basso a carattere sperimentale per proporre ai partiti politici dei temi da portare avanti nella prossima amministrazione comunale. Noi di Diritti al futuro eravamo presenti sia per ascoltare che per proporre.

Prossimo incontro Venerdì 08 Novembre ore 21.00.