Categorie
Comunicato stampa

Pizzi conferma che sugli striscioni ha usato due pesi e due misure diverse

La risposta del Vice Sindaco alla interrogazione del nostro gruppo consigliare certifica politicamente quanto temevamo: Pizzi usa due pesi e due misure, distinguendo tra “figli e figliastri” e tra “amici e nemici”.

Categorie
Comunicato stampa Evento

Pronto Consultorio?! Rispondono le donne!

All’incontro di venerdì sera, 15 ottobre, a Senigallia, alla Sala del Fico c’erano donne, molte donne, professioniste dei Consultori, esponenti dei vari movimenti femminili quali la Rete Femminista Marche Molto+ di 194, il Movimento Donne Contro i Fascismi, il movimento politico Dipende Da Noi, la Consigliera di Pari Opportunità Serena Cavalletti, e le appassionate professioniste, oggi in pensione, che hanno vissuto la nascita dei Consultori e che hanno fortemente creduto nella funzione sociale, sanitaria e preventiva degli stessi e nel radicamento nelle comunità locali.

Abbiamo fortemente voluto riunire tante voci per tornare a parlare con coraggio, in questo periodo che ci vede all’opposizione, di Consultori e di Diritti, sanciti da referendum e progressivamente erosi nel tempo e oggi a rischio di “estinzione”.
La dott.ssa Laura Ginocchini, “presidio” del consultorio di Senigallia, ha aperto l’incontro con una riflessione informale sullo status quo, in cui abbiamo riso ma “a denti stretti”.
A seguire, la consigliera Manuela Bora ha esposto la situazione in consiglio Regionale e la sua proposta di legge (n.16 del 5 febbraio 2021).
Infine, Rossana Montecchiani ha raccontato le azioni della rete Molto+di194, sottolineando una certa amarezza per le occasioni perse nel corso degli anni da chi ha governato in Regione e per l’aver dimenticato per anni il tema dei consultori. 

La registrazione integrale dell’incontro è pubblicata sulla nostra pagina Facebook.

Categorie
Comunicato stampa

Le mani della Giunta sugli uffici comunali

Da inizio mandato l’Amministrazione Comunale dimostra di trattare la gestione del personale e le procedure concorsuali con opportunismo e in modo sommario, sottraendosi alle più elementari regole di trasparenza e parità di condizioni di accesso. L’ennesima prova viene dalle selezioni in corso per individuare le tredici posizioni organizzative, che rappresenteranno i vertici dell’Ente chiamati a svolgere funzioni dirigenziali. Basta dare un’occhiata alle norme che presiedono alle selezioni per accorgersi di tutta una serie di omissioni ed irregolarità. 

Posizioni organizzative scelte secondo criteri non chiari

La scelta delle posizioni organizzative non viene ancorata al rispetto di criteri predeterminati, come richiede la legge quando parla dell’obbligatorietà di una procedura comparativa, ma viene affidata alla piena discrezionalità dell’Ente, che dovrà valutare il profilo del candidato alla luce dei programmi dell’Amministrazione Comunale. Quanto punteggio deve essere assegnato ad un titolo di laurea? Quanto pesa in termini di graduatoria l’esperienza maturata nello stesso profilo oggetto della selezione? Questo non è dato di sapere; probabilmente perché è preferibile agire nella più assoluta discrezionalità, che però quando non è ancorata a regole predeterminate sfocia inevitabilmente nell’arbitrio.

Ma l’elenco delle stranezze non finisce qua.

Categorie
Comunicato stampa Evento

“C’era una volta il consultorio”, un incontro gratuito per riavviare le iniziative in favore del potenziamento dei consultori pubblici

“C’era una volta il consultorio”: il titolo dell’evento in programma venerdì 15 ottobre a Senigallia mette in evidenza la crisi attuale dei consultori. Forse la causa è l’offerta ridotta di attività strategiche o la minore attrattiva presso adolescenti e giovani, come emerge dal rapporto EpiCentro ISS per i 40 anni del Consultorio, e in particolare nella Regione Marche.

Consultori oggi

vale ancora l’equazione salute=sessuale=riproduttiva della salute, del singolo, della coppia, della famiglia?
Quanto la fascinazione del privato, cavalcata dalla politica sanitaria degli ultimi 20 anni ha inciso sui Consultori?
Il “gran rifiuto” della Regione Marche, del presidente Acquaroli, di applicare le linee guida del ministro Speranza può rappresentare il colpo di grazia?

Incontro e dibattito con Ginocchini, Bora e Montecchiani

Laura Ginocchini, ginecologa del Consultorio di Senigallia, farà l’analisi dello status quo; la consigliera regionale Manuela Bora, autrice della mozione sull’applicazione delle Linee guida del Ministero alla Regione Marche, presenterà la proposta di legge n°16 sulla riforma dei consultori familiari, mentre Rossana Montecchiani, della Rete Femminista Marche Molto+ di 194, indefessa sentinella dei tentativi, immediati e più o meno sotterranei del governo regionale di centrodestra, di limitare l’applicazione della legge 194, proporrà una riflessione conclusiva e “movimentista”.

Categorie
Comunicato stampa

Contro il fascismo, solidarietà alle lavoratrici e lavoratori della CGIL

Vetri rotti, stanze devastate, quadri raffiguranti le lotte dei lavoratori sfregiati. È questo il triste bilancio dell’assalto squadrista che i fascisti di Forza Nuova e non solo, hanno compiuto a Roma nella sede nazionale della CGIL.

Condanniamo senza appello l’attacco fascista alla CGIL

Un assalto vile e vigliacco, che non ha e non può avere nessuna giustificazione. Mai, nemmeno negli anni più bui del terrorismo, nella storia dell’Italia repubblicana si era giunti ad assaltare con tanta rabbia e violenza la sede del principale sindacato del Paese. Noi di Diritti al Futuro, che siamo prima di tutto una formazione antifascista, condanniamo senza appello questa azione gravissima, meschina e preoccupante, esprimendo piena solidarietà e vicinanza alle lavoratrici e ai lavoratori della CGIL.

Categorie
Comunicato stampa Tavolo 1

A Senigallia, pedoni e biciclette lasciano spazio alle auto

In Europa e in Italia le amministrazioni locali si orientano su modelli di città desiderabili, fondate sul potenziamento di percorsi ciclabili, delle aree pedonali e del trasporto collettivo. Con questa prospettiva rifioriscono i centri antichi e le aree urbane pregiate, anche grazie ai processi di rigenerazione socio – economica.

In bicicletta nelle zone periurbane e periferiche…

Per questo bocciamo senza appello la scelta della giunta Olivetti di spostare il tracciato della Ciclovia Turistica Nazionale Adriatica. Senza logica toglierlo dal lungomare Mameli, se non quella di volere preservare gli spazi stradali per le auto e relegare il percorso ciclabile, neanche sempre ben collegato, a zone marginali, pericolose e scomode. Se non fosse vero potrebbe sembrare un paradosso grottesco e divertente: in automobile sul lungomare e in bicicletta nelle zone periurbane e periferiche (rispetto alla centralità e al pregio del lungomare). Crediamo che sia un pessimo esempio unico nel suo genere. Come buttare al vento un’occasione unica per rinnovare profondamente il lungomare nord.

Categorie
Comunicato stampa

La solidarietà non è un reato!

Aderiamo alle iniziative locali di mobilitazione democratica per #Riacenonsiarresta.

Esprimiamo la piena solidarietà a Mimmo Lucano condannato in primo grado a 13 anni e 2 mesi (sentenza veramente sproporzionata!).

Categorie
Comunicato stampa

Il Vicesindaco Pizzi e la storia dei due striscioni, dei due pesi e delle due misure

“…ma quando un partito di maggioranza (relativa?), che fa della riqualificazione urbana una bandiera identitaria, affigge il suo bel vessillo su un monumento storico cardine del centro storico, francamente mi domando se per lo loro la forma sia veramente sostanza…”

Riccardo Pizzi, oggi vicesindaco di Senigallia

Queste le parole del Vicesindaco Riccardo Pizzi, quando nel settembre del 2019 tuonava a difesa della legalità e del decoro urbano contro il nostro striscione affisso su Porta Lambertina.

Oggi – dopo appena due anni – se si passa in queste giornate di inizio ottobre al Foro Annonario si nota lo striscione di un’Associazione di Categoria, che fa bella mostra di sé, in barba alle pubbliche esternazioni e battaglie di Pizzi.