Categorie
Comunicato stampa

Le dimissioni di Canafoglia certificano il disastro del centrodestra

Le dimissioni del Presidente e dei Consiglieri della Fondazione Città di Senigallia sono un affondo grave e drammatico alla governance del tessuto amministrativo, sociale ed economico della città. Non si era mai visto nulla di simile! Speriamo di sbagliarci, ma abbiamo il timore che non siamo arrivati ancora a raschiare il fondo di questa stagione politica che vede il centrodestra al governo della città di Senigallia e della regione Marche.

Categorie
Comunicato stampa

Afghanistan, l’ennesimo fallimento dell’Occidente

L’Afghanistan ha una storia di guerre, occupazione da parte di potenze coloniali, che inizia da lontano. Quello afghano è un popolo composto da etnie diverse, legate da un comune denominatore. Sono combattenti, hanno scacciato gli inglesi, hanno combattuto i sovietici dal 1979 al 1989, foraggiati dagli americani che li hanno riempiti di dollari e armamenti. Erano gli anni di Rambo. 

Categorie
Comunicato stampa

Perché le sole funzioni di promozione turistica all’Unione della Marca Senone?

Brutti tempi per la nostra città, per il nostro turismo, per i nostri uffici comunali. Con la recente delibera approvata in tutta fretta dalla sola maggioranza (nemmeno tutta, per la verità), la promozione turistica passerà per tre anni all’Unione dei Comuni Le Terre della Marca Senone. Perché è una brutta notizia? Perché all’Unione della Marca Senone non passeranno tutte le funzioni turistiche, come logica vorrebbe, ma solamente una parte residuale – quella della promozione turistica – che negli elaborati preparatori allegati alla delibera viene quantificata in un importo annuo di poco superiore ai 50 mila euro. Già questo ridottissimo impegno di spesa la dice lunga sulla strategicità che la nuova amministrazione pone nei confronti del turismo.

Categorie
Comunicato stampa

Solidarietà all’Arena Gabbiano

Il cinema è cultura alla portata di tutti in ogni sua espressione. A Senigallia oggi opera un solo cinema: la Multisala Gabbiano, con un’offerta di qualità, pluralista ed accompagnata da iniziative di riflessione con registi, critici, attori, a costi molto contenuti.

L’amministrazione non si coordina, l’Arena blocca la programmazione

Ci ha colpito molto la dignitosa ed equilibrata lettera di disappunto che i responsabili dell’Arena Gabbiano hanno reso pubblica alla città per comunicare l’annullamento del calendario di iniziative estive, che da molte stagioni annualmente sono offerte al pubblico di cittadini e turisti in vacanza.

Non comprendiamo come l’amministrazione comunale abbia potuto mostrarsi disattenta per l’interesse pubblico e l’azione di promozione culturale, che si celano dietro alle sacrosante esigenze espresse dalla proprietà dell’Arena Gabbiano di condividere un metodo nel coordinare le iniziative della Piazza Garibaldi e dell’Arena Gabbiano per definire un quadro di possibile coesistenza, che non è solo rispetto civile, ma anche miglioramento e promozione dell’offerta del programma estivo della città.

Categorie
Comunicato stampa

L’amministrazione solleva un subdolo polverone sulla Tari e aumenta il carico su quasi 25.000 famiglie

Strane cose stanno succedendo in città. Sembra proprio che le forze politiche che amministrano la città, nello specifico Fratelli d’Italia, debbano ancora capire quale ruolo è stato loro assegnato dalla cittadinanza e facciano una gran confusione tra polemica politica, responsabilità amministrative e istituzionali e attività tecnica (quella svolta dagli uffici e dai dirigenti).

Più che “chiarezza”, insinuazioni gravissime

In un recente articolo relativo alla Tari, dall’inizio pedagogico (spieghiamo ai cittadini cos’è la Tari e come funziona) gli estensori sono rapidamente scivolati nella polemica politica della peggior specie, non fatta cioè a viso aperto introducendo idee e argomentazioni in contrapposizione a quelle dell’avversario, ma avanzando in modo subdolo insinuazioni gravissime senza produrre alcuna prova ma anzi restando su un piano di genericità sufficiente forse a mettersi al riparo da eventuali querele. Per chi non avesse letto o non ricordasse questo memorabile pezzo, basti qui rammentare che si è arrivati ad insinuare che la precedente amministrazione avrebbe, in piena campagna elettorale, “involontariamente” e “casualmente” (si noti il registro della sottile ironia adottato dalla finissima penna!) abbassato la tariffa della Tari ingannando con ciò i cittadini/elettori sull’effettiva consistenza degli importi da versare onde non alienarsene i consensi. Ma non è su questo che ci vogliamo soffermare visto che a fronte di simili vergognose insinuazioni va ristabilita la verità nelle competenti sedi giurisdizionali. 

Categorie
Comunicato stampa

Perché Senigallia ha perso il CaterRaduno… e non solo.

È uscito il nuovo format del CaterRaduno, che prevede tre weekend consecutivi in centri turistici concorrenziali. A Pesaro città emergente e outsider, Cervia il futuro approdo come sede definitiva (con il fondato sospetto che una pur minima parvenza del “vecchio” CaterRaduno si avrà nella città romagnola – vedi anche la presenza di Don Ciotti con l’asta di Libera) e Senigallia cenerentola perdente in uscita morbida.

Che cosa significa per il turismo, l’immagine e l’identità di Senigallia

Senigallia ha perso il CaterRaduno, che caratterizzava la nostra città come destinazione turistica, con un evento di portata nazionale, unico e irripetibile, trasmesso in diretta radiofonica, che narrava di favolose giornate di incontri con gli ascoltatori, concerti di portata internazionale e attività di impegno civile e di leggerezza ludica e intelligente ironia.

Categorie
Comunicato stampa

L’amministrazione comunale non ha promosso i patti educativi di comunità.

Nella totale assenza di programmazione e visione di città, l’amministrazione comunale Olivetti ha mancato di atteggiamento propositivo nel promuovere, almeno tentare, una collaborazione con gli istituti scolastici comprensivi del territorio cittadino per sancire patti educativi di comunità, che avrebbero consentito di utilizzare al meglio i fondi messi a disposizione dal Ministero della Istruzione per organizzare le attività estive per le bambine e i bambini dai 6 ai 13 anni.

Categorie
Comunicato stampa

Privatizzazione della spiaggia libera: una scelta iniqua che penalizza ulteriormente i cittadini in difficoltà economiche per la pandemia!

Nel panorama della disciplina amministrativa i piani spiaggia promuovono regole generali e astratte per le concessioni demaniali e per le spiagge libere (evitando la deregulation e scelte pianicide atte a favorire pochi) e per preservare ambiente e paesaggio costiero (dune, flora e fauna) per promuovere biodiversità.

Nella prossima estate – la prima gestita dalla giunta Olivetti – si assisterà alla vergognosa aggressione, con notevole riduzione, delle spiagge libere e dell’offerta balneare per chi, per motivi economici o ambientali paesaggistici, sceglierà di utilizzare la parte del demanio non oggetto di concessioni balneari.
È un atto che denunciamo nel merito e nel metodo!

Categorie
Comunicato stampa Evento

La più grande furbizia di Satana è far credere di non esistere.

Così scriveva Monsignor Ravasi, ed è questo che mi sento di rispondere alla nostra maggioranza.

È imbarazzante per loro voler uscire con un articolo di quel tenore. E dispiace, davvero, che a condividerlo siano anche tanti esponenti di maggioranza che stimo e che, in alcuni casi, erano giustamente in piazza con noi domenica 25 Aprile.

Non siamo misogini, non siamo negazionisti e il fascismo è morto settant’anni fa, dicono.

Se vanno bene le prime due affermazioni, forse, la terza è certamente una semplice perifrasi, una smentita che non smentisce, oltre ad essere concettualmente sbagliata.

Categorie
Comunicato stampa

Turismo: Senigallia da leader della Regione a fanalino di coda?

Le notizie e le indiscrezioni che emergono sulla programmazione della prossima stagione estiva sono molto preoccupanti. Dopo la mancata partecipazione alla Tirreno-Adriatico, è di ieri l’informazione trapelata in modo ufficioso secondo cui il CaterRaduno non si svolgerà a Senigallia. Ciò non aiuta di certo la promozione dell’immagine turistica e dell’appeal rispetto a chi inizia a pensare alle proprie vacanze e al settore economico locale che vuole riaprire in sicurezza! 

La foglia di fico: una manifestazione di dissenso nel 2019

Sarà anche vero che rimanere di stucco per l’incapacità politica dell’attuale amministrazione comunale nel programmare la prossima stagione estiva è poca cosa, rispetto alla concreta percezione che la comunità locale stia vorticosamente indietreggiando su tutto e in modo irrefrenabile verso la mediocrità; ma in modo particolare è ridicola la foglia di fico che giustificherebbe l’assenza del CaterRaduno a causa di una manifestazione di dissenso svoltasi nel giugno del 2019.

Vale la pena ricordare che – prima della pandemia – la redazione di Caterpillar aveva già confermato l’edizione del 2020, poi rinviata causa Covid. Se credessimo alle favole, dovremmo convincerci che gli effetti dell’offesa sarebbero scattatati con due anni di ritardo: ”un fuoco di artificio fuori stagione a scoppio ritardato”.