Categorie
Ambiente Comunicato stampa Consiglio comunale

Replica di Diritti al Futuro alle imbarazzanti imprecisioni degli assessori

In merito alla sollecita ed acre puntualizzazione (condita con una malcelata derisione nei nostri confronti) parte degli assessori Campagnolo e Cameruccio, ci permettiamo di aggiungere alcune utili e pertinenti repliche e precisazioni.

Ebbene la nostra denuncia del rischio di cambio di destinazione di un’area di verde pubblico non rappresenta minimamente un tentativo di “distorsione della verità”, né mancanza di argomenti costruttivi da parte di Diritti al Futuro, che oltre che essere un nuovo soggetto politico, ha in sé, nuove forze ed esponenti competenti di cosa pubblica e di amministrazione cittadina.

Categorie
Ambiente Comunicato stampa Consiglio comunale

La nuova giunta ed il consiglio comunale scelgono: “Via gli alberi, dentro il bitume.”

Il Bosco di Topolino è una piccola oasi verde tra i grigi capannoni (molti dei quali, purtroppo inattivi) della zona artigianale tra Cesanella e Cesano; nasce da un progetto finanziato nel 2008, grazie a Caterpillar e Walt Disney, ed ha visto la messa in posa di arbusti  di qualità che hanno subitaneamente attecchito ed ha restituito alla città  una zona pulita secondo il protocollo di Kyoto per l’abbattimento dei gas serra.

Arriviamo ora alla questione: la proposta di realizzazione di un parcheggio al posto di un’area verde di proprietà comunale (approvata dal Consiglio Comunale di fine dicembre), in soldoni, un cambiamento di destinazione, da area di verde pubblico a parcheggio. Per ora solo con ghiaia (ma domani chissà… dato che quando si delibera il cambio di destinazione la colata di cemento è dietro l’angolo!) inoltre il cambiamento di destinazione porta ad un peggioramento della impermeabilizzazione del terreno.

L’osservazione, presentata dal nostro Consigliere Enrico Pergolesi (EMENDAMENTO ALLA CONTRODEDUZIONE N. 64 – AREA CESANELLA VIA CIMABUE) è stata rigettata dai Consiglieri di maggioranza.

Per i cittadini residenti nella zona, per coloro che hanno a cuore le tematiche ambientali e per le associazioni a difesa dell’ambiente aggiungiamo altri particolari: detta zona non è di infrastrutture di parcheggio ma, anzi, la recente crisi economica ha reso i parcheggi esistenti già superiori di gran lunga alle esigenze e sono già state assecondate molte richieste di cambiamento di classificazione e di edificabilità (da artigianale commerciale ad uso abitativo). 

Categorie
Ambiente

Coronavirus e inquinamento globale

In Italia, la Lombardia è risultata la regione più colpita dal virus ed è anche la stessa che ha il tasso di inquinamento dell’aria più alto. Ci sono moltissimi fattori che influenzano la diffusione incontrollata di un virus come appena accaduto, però in questo articolo voglio porre l’attenzione su un tema trattato lunedì sera su Rai 3 dalla trasmissione Report. In particolare, pare ci siano delle evidenze di una correlazione fra la concentrazione di polveri sottili in atmosfera e la diffusione del Covid-19. Recenti studi condotti dalla SIMA (Società Italiana di Medicina Ambientale) insieme alle università di Bologna e di Bari, spiegano come «il particolato atmosferico funzioni da vettore di trasporto per molti contaminanti chimici e biologici, inclusi i virus». Pertanto, potrebbe essere una causa della assai marcata differenza di contagio fra le aree del Nord Italia e il resto del Paese.