Categorie
Comunicato stampa Evento La sinistra in festa

Venerdì 3 giugno, La Sinistra in Festa #5 a Factory Zero Zero: Infrastrutture sociali e rigenerazione urbana

Il quinto e ultimo appuntamento nell’ambito della rassegna di incontri e dibattiti La Sinistra in Festa: venerdì 3 giugno dalle ore 19:30, Factory Zero Zero, via Giordano Bruno, 26 Borgo Mulino Senigallia.

Categorie
Comunicato stampa

Fondi PNRR per l’organizzazione della sanità territoriale deliberata dalla Giunta Regionale Marche: Senigallia e la Valle Misa-Nevola fortemente penalizzate

La pandemia di Covid19 ha messo in luce la debolezza della Sanità territoriale, riportando l’attenzione sull’importanza della medicina sempre più vicina alle esigenze dei cittadini. Con i fondi del PNRR stanziati dal Governo, si dà una prima risposta attraverso una nuova organizzazione dei presidi sanitari territoriali con la creazione degli ospedali di comunità e le case di comunità, che sono luoghi di offerta di cure primarie e di supporti sociali e assistenziali che evitano l’ospedalizzazione degli utenti. Nello stesso tempo sono uno spazio di relazione e attenzione all’esigenza di vita delle persone e delle comunità. 

Categorie
Comunicato stampa

Lettera aperta al Sindaco di Senigallia e ai Sindaci della Valle Misa-Nevola sulla sanità

Forse non tutti i cittadini sanno che siamo ad una fase cruciale per la nostra sanità regionale e che è giunto il momento anche per gli Enti Locali di farsi partecipi per proporre scelte che condizioneranno i servizi sanitari dei prossimi anni. 

La Regione ha tempo fino al 28 febbraio

Infatti il prossimo 28 febbraio scadono i termini per la presentazione alla Regione di proposte riguardanti il nuovo assetto della sanità nei vari territori. Il PNRR (Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza) ha assegnato i primi 183 milioni di euro alla Regione Marche, che non sono tanti ed insufficienti per dare una risposta concreta ai cittadini; comunque, questa prima tranche è finalizzata alla ridefinizione delle reti ospedaliere con l’assegnazione di specifiche risorse agli ospedali con Dipartimento di Emergenza ed Accettazione di primo e secondo livello, ma soprattutto ridisegna l’assistenza territoriale così trascurata negli ultimi anni con tutte le conseguenze che la pandemia ha fatto esplodere. È un’opportunità da cogliere che però rischia di passare inosservata nella totale disattenzione della politica per cui l’unico argomento trattato è l’ospedale (che pure è degno della massima attenzione).