Categorie
Comunicato stampa Evento La sinistra in festa

Sabato 26 marzo, La Sinistra in Festa #3 a Factory Zero Zero – Dalle città all’Europa sociale: per un reddito sociale nell’Europa digitale

Un futuro più giusto è possibile: come ridurre le diseguaglianze sociali nel post-pandemia è il terzo appuntamento del ciclo di incontri La Sinistra in Festa, con i quali abbiamo proposto e proporremo riflessioni di vasto respiro su varie e attualissime tematiche, tra cui le disuguaglianze, effetto a cascata dell’emergenza pandemica e delle inevitabili conseguenze della guerra in corso, del flusso di profughi e delle sanzioni che, a domino, ricadranno in modo più pesante sulle categorie fragili della popolazione italiana ed europea.

Una visione inclusiva e concreta di solidarietà europea

Dalle città dell’Europa sociale, per un reddito di base nell’Europa digitale è l’obiettivo di questo dibattito, quasi un programma di intenti che ci richiama ad una visione inclusiva e concreta di solidarietà europea. Fino ad oggi la politica dominante di tutti i Paesi europei ha posto l’accento sui modelli economico-monetari (il terribile Patto di Stabilità) che ha reso la costruzione di un’identità europea e il senso di appartenenza ad essa un percorso ancora incompleto e non del tutto condiviso. Nei tristi tempi attuali, la cornice di senso europea appare occuparsi solo della costruzione di una forza di interposizione per la gestione dei conflitti nello scacchiere prossimo all’Europa. Le politiche del lavoro, d’altra parte, hanno sostituito da tempo la parola (e il concetto) di Welfare con Workfare e sdoganato modelli occupazionali di lavoro povero, sottoccupazione e costruito un nuovo Strato Sociale: il Quinto Stato.

Un incontro per riflettere insieme alle forze politiche, sindacali e sociali

I doveri egualitaristici, espressi negli articoli della Costituzione si potranno trasformare in prospettive di uguaglianza sostanziale con il reddito di base europeo?
L’égaliberté proposta da Van Parijs è praticabile nella situazione attuale?
Potranno esser finalmente riassorbite le differenze di genere?
La transizione ecologica e digitale e l’economia circolare che ruolo potrebbero svolgere nel restituire dignità al lavoro e a chi lavora?
Quale sarà il futuro delle cooperative sociali e della galassia del terzo settore?

È tempo di una riflessione che coinvolga le forze politiche, sindacali, sociali.

Ne parleremo sabato pomeriggio, alle ore 17:30 a Factory Zero Zero in viale Giordano Bruno 26 a Senigallia, con Giuseppe Allegri, socio fondatore del Basic Income Network – Italia (rete italiana per lo studio e l’introduzione del reddito di base), attivista impegnato per il reddito di base garantito in tutti i Paesi europei, docente a contratto dell’Università La Sapienza di Roma e collaboratore del quotidiano “Il manifesto” e Tommaso Paiano, bibliotecario e socio di cooperativa, esperto di Information literacy e mondo del lavoro. Modera Patrizia Pasquali

La serata continuerà con una apericena a buffet (15 €) su prenotazione ed ottime birre artigianali e vino. Per prenotarsi, potete scriverci un’email a info@dirittialfuturo.it oppure inviarci un messaggio sul nostro Facebook Messenger o chiamare Francesco entro giovedì 24 marzo alle ore 22:30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.