Categorie
Candidati Amministrative 2020

Beatrice Brighenti si candida al consiglio comunale con Diritti al Futuro

“Chi sceglierà me alle prossime elezioni sceglierà passione ed entusiasmo, voglia di mettersi al servizio degli altri”

Mi chiamo Beatrice Brighenti, sono nata il 21 maggio 1979 e sono vissuta a Padova fino all’età di 18 anni, poi, la città dove trascorrevo le mie estati, è diventata il luogo dove ho deciso di vivere.
Avendo vissuto la mia infanzia in una città nebbiosa non riuscirò mai a dare per scontato quanto sia magnifico potermi emozionare all’alba vedendo il sole sorgere dal mare e quanto sia rilassante passeggiare tra le colline marchigiane al tramonto.

Mi sono laureata in psicologia del lavoro, ho fatto un master in Gestione delle risorse umane e due corsi di perfezionamento in creatività nelle organizzazioni ed in orientamento scolastico -professionale. Dopo aver lavorato come libera professionista alcuni anni ho deciso di avvicinarmi al mondo del pubblico impiego, mossa dallo spirito di poter fornire un servizio alla collettività. Ho lavorato per la Provincia di Ancona per diversi anni ed oggi lavoro per la Regione Marche presso il Centro per l’impiego di Senigallia. Mi occupo di orientamento scolastico – professionale, formazione per adulti, gestione di politiche attive finanziate con fondi nazionali e comunitari.

Sono sposata con Alberto Franceschini (chi non lo conosce?) e ho una figlia che adoro.
Perché ho scelto di metterci la faccia in questa tornata elettorale?

Perché ho trascorso settimane a rispondere a mail e a telefonate di persone disperate, senza mezzi per arrivare a fine mese, piene di paure e di incertezze! Tanta difficoltà mi ha acceso dentro qualcosa…. lo vogliamo chiamare senso civico? voglia di fare qualcosa per la collettività?
Per scendere in campo ho scelto Diritti al futuro: gruppo serio, fatto di belle persone, spinte da valori grandi, che opera con concretezza “per la città” e mai “contro qualcuno”.

Chi sceglierà me alle prossime elezioni sceglierà passione ed entusiasmo, voglia di mettersi al servizio degli altri senza la volontà aprioristica di opporsi ad idee buone quand’anche esse fossero nate da opposti schieramenti.
Ritengo che nei prossimi mesi, se non anni, ci dovremo impegnare molto per risollevare le sorti della nostra economia, cercando di contribuire tutti, con piccoli passi, alla costruzione di un futuro migliore.
Io ho scelto di “fare la mia parte” e voi mi sosterrete?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.